fbpx
menù chiudi

Costa del Nero

Pinot Nero Dell'Oltrepò Pavese Doc

Vitigno

Pinot Nero

Annate

2016 / 2019 / 2017

Un pinot nero adatto ad un pasto quotidiano. Fresco ma elegante, senza affinamento in legno ma dai tannini setosi, dai profumi esplosivi … in grande equilibrio con il palato.

Annate

2016 / 2019 / 2017

Un pinot nero adatto ad un pasto quotidiano. Fresco ma elegante, senza affinamento in legno ma dai tannini setosi, dai profumi esplosivi … in grande equilibrio con il palato.

- +
da € 14.50
Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a 100 €.

Annate

2016 / 2019 / 2017

Area di origine

Rocca de' Giorgi (PV)

T° di servizio

15/18°C

Terreno

Calcareo argilloso

Note degustative

Colore rosso rubino intenso. Profumo ricco, di buona ampiezza, con tipico sentore di frutti rossi. Gusto elegante, morbido di buon corpo equilibrato con piacevole finale minerale. Tannini e acidità procedono in armonia offrendo un vino armonico seppure dal carattere risoluto. Leggera nota di legno a coronarne la complessità.

Note tecniche

Le uve vengono raccolte manualmente in cassette da 20 kg e poste per una notte in cella frigo a 10°C. L’indomani mattina i grappoli sono diraspati, gli acini selezionati dalla cernita ottica e successivamente pigiati delicatamente. Il pigiato viene caricato in fermentini di acciaio per gravità, senza l’utilizzo di pompe. Dopo una macerazione a freddo (10°C) di 48 ore parte la fermentazione alcolica con brevi rimontaggi e periodiche follature per circa 10 giorni. Il vino in parte affina in acciaio e in parte in barriques usate fino all’imbottigliamento che avviene 10 mesi dalla vendemmia.

Abbinamenti

Paste al ragù bianco, coniglio alla cacciatora, crostini con fegatini.

Area di origine

Rocca de' Giorgi (PV)

Terreno

Calcareo argilloso

T° di servizio

15/18°C

Note degustative

Colore rosso rubino intenso. Profumo ricco, di buona ampiezza, con tipico sentore di frutti rossi. Gusto elegante, morbido di buon corpo equilibrato con piacevole finale minerale. Tannini e acidità procedono in armonia offrendo un vino armonico seppure dal carattere risoluto. Leggera nota di legno a coronarne la complessità.

Note tecniche

Le uve vengono raccolte manualmente in cassette da 20 kg e poste per una notte in cella frigo a 10°C. L’indomani mattina i grappoli sono diraspati, gli acini selezionati dalla cernita ottica e successivamente pigiati delicatamente. Il pigiato viene caricato in fermentini di acciaio per gravità, senza l’utilizzo di pompe. Dopo una macerazione a freddo (10°C) di 48 ore parte la fermentazione alcolica con brevi rimontaggi e periodiche follature per circa 10 giorni. Il vino in parte affina in acciaio e in parte in barriques usate fino all’imbottigliamento che avviene 10 mesi dalla vendemmia.

Abbinamenti

Paste al ragù bianco, coniglio alla cacciatora, crostini con fegatini.

Rimaniamo in contatto